Produttori

Un Po di gusto: rassegna enogastronimca sul Grande Fiume

 

La Bassa torna a tavola, e non solo, con “un Po di gusto”, la rassegna gastronomica della Strada del Po e dei sapori della Bassa piacentina. La manifestazione, che nel 2012 giunge alla sua sesta edizione, è iniziata il 15 ottobre e proseguirà fino a marzo 2013. In questo periodo 14 ristoranti e locali convenzionati dei sette Comuni coinvolti (Caorso, Monticelli, Villanova, San Pietro in Cerro, Cortemaggiore, Besenzone e Castelvetro) offriranno ai visitatori un menu d'eccezione confezionato esclusivamente con prodotti enogastronomici locali. Accanto alla parte culinaria non mancherà la possibilità per il pubblico di approfittare di offerte turistiche per soggiorni sul posto, di navigare sul Grande Fiume con la motonave Calpurnia e di pedalare lungo il Po in bicicletta.

La rassegna è stata presentata questa mattina in Provincia alla presenza dell'assessore alla Cultura e al Turismo Maurizio Parma che ha rilevato “la costante vicinanza dell'Amministrazione ad una manifestazione che negli anni si è affermata consentendo di valorizzare un area che costituisce un gioiello del territorio piacentino, in termini naturalistici ed enogastronomici”. “La Strada del Po – ha detto Luca Castellani vicepresidente della Strada del Po e dei Sapori della bassa piacentina – conserva come proprio filo conduttore il Grande Fiume e unisce 7 Comuni in un circuito di circa 100 chilometri. I partecipanti alla rassegna potranno comunicare all'organizzazione attraverso una scheda da compilare le proprie impressioni ed eventuali mancanze della manifestazione”.

“Non dimentichiamo – ha aggiunto Andrea Burgazzi, assessore al Turismo del Comune di Caorso – che insieme a Terre Traverse e alla Strada dei Vini si sta lavorando in vista delle celebrazioni del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi e per la presentazione degli esiti delle analisi del terreno piacentino (sia per le produzioni agricole sia per le viti)”. “I produttori – hanno sottolineato infine Deborah Tavani e Sergio Chiappani della “Tenda Rossa” (uno dei locali protagonisti della rassegna) – devono sempre di più aggregarsi per riuscire a superare questo momento di crisi. Il gioco di squadra è un punto di forza per il nostro lavoro e per il nostro territorio”.

Per informazioni: Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina (info@stradadelpo.it) - CTS, Centro turistico studentesco e giovanile (piacenza@cts.it).

Seguendo questo link trovate l'elenco dei locali e dei menu proposti.